Chint lancia in Italia due nuove soluzioni per la ricarica dei veicoli elettrici

Chint – specializzata nella produzione di prodotti per la distribuzione in bassa media e alta tensione e componenti per automazione industriale – comunica l’ampliamento della propria offerta nell’ambito della ricarica di veicoli elettrici.

La società – riporta un comunicato – lancia sul mercato italiano due nuovi prodotti: la colonna di sostegno CEP-E3BCOL per la stazione di ricarica Chint CEP, e la stazione di ricarica a parete di nuova generazione Chint WCP-2 con lettore Rfid Card.

Il primo è un supporto realizzato in lamiera di ferro zincata e verniciata di colore bianco. La colonna presenta caratteristiche di estrema robustezza, con grado di resistenza meccanica IK09, e di grande stabilità grazie al fissaggio a terra, e si presenta come una valida alternativa all’installazione della wallbox a parete. Questo prodotto è già disponibile per il mercato italiano.

A partire da febbraio 2021 sarà invece disponibile la stazione di ricarica Chint WCP-2, sviluppata per la ricarica delle auto elettriche in ambito residenziale e presso aziende e strutture commerciali private. Il grado di protezione IP55 la rende idonea ad installazioni sia all’esterno che all’interno. Il prodotto è disponibile in versione monofase con potenza erogabile fino a 7 kW, con controller di regolazione della corrente da 6A a 32°, ed è dotata di connettore con cavo di ricarica.

 

Previous articleEF Solare si aggiudica l’asta di Terna per 10 MW destinati a impianto FV in Puglia
Next articleRinnovabili, il fotovoltaico torna a crescere in Italia