Auto elettrica, da Israele la batteria che si ricarica in soli cinque minuti

La società israeliana StoreDot ha sviluppato una nuova batteria per auto elettriche destinata a diminuire i tempi di ricarica.

Prodotta in Cina da Eve Energy, la batteria StoreDot sarebbe in grado di percorrere circa 160 km con appena cinque minuti di ricarica, o almeno è questo l’obiettivo che la società vuole raggiungere entro il 2025.

Come raccontato dal quotidiano inglese The Guardian, StoreDot ha già dimostrato che la sua batteria “a ricarica rapida estrema” può alimentare telefoni, droni e scooter. Di qui la pioggia di investimenti arrivati da alcuni player di primo piano dell’industria globale come Daimler (società madre di Mercedes-Benz), la coreana Samsung e la giapponese TDK.

Le batterie esistenti agli ioni di litio utilizzano la grafite come un elettrodo, nel quale vengono spinti gli ioni di litio per immagazzinare la carica. Ma quando questi vengono caricati troppo rapidamente, gli ioni si congestionano e possono causare un cortocircuito. La batteria StoreDot sostituisce la grafite con nanoparticelle semi-conduttrici in cui gli ioni possono passare più rapidamente e facilmente.

Ma il piano di StoreDot è quello di utilizzare il silicio, che è molto più economico, e prevede lo sviluppo di prototipi con il nuovo materiale entro la fine dell’anno. L’amministratore delegato della società, Doron Myersdorf, afferma che con il cambio di materiali il costo delle batteria a ricarica super-rapida sarebbe lo stesso delle comuni batterie agli ioni di litio esistenti in mercato.

 

 

Previous articleFERA, finanziamento da 30 mln di euro per portafoglio eolico da 20,8 MW
Next articleRenault, presentata mini vettura elettrica per soluzioni di mobilità smart