Auto elettrica, bene le immatricolazioni in Italia nel 2021

Secondo i dati forniti dal ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, durante l’anno conclusosi le auto a benzina hanno ceduto il 16,4% e quelle diesel più del 22% delle quote di mercato. Il tutto a vantaggio dei veicoli ad alimentazione alternativa, soprattutto delle auto a motore elettrico.

Le immatricolazioni delle auto ad alimentazione alternativa hanno raggiunto il 48% del mercato nazionale (+71,6% su base annua). All’interno di questo settore domina l’auto elettrica, con il 44% circa delle nuove immatricolazioni registrate a dicembre 2021 e il 38,4% del totale dell’intero anno passato.

Entrando nel dettaglio dei dati relativi ai motori elettrici, a livello nazionale le auto ibride non ricaricabili mettono a segno un lieve aumento dello 0,2%, confrontando dicembre con novembre 2021, con il 30,1% delle immatricolazioni, mentre su base annua crescono sensibilmente, con un +90% nel cumulato gennaio-dicembre 2021, raggiungendo il 29% del mercato italiano.

Le ibride ricaricabili, invece, hanno perso per la prima volta, dopo molti mesi, il 10,9% delle unità a dicembre, con una quota del 14%, mentre nel cumulato rappresentano il 10% circa del mercato.

Nello specifico, le ibride plug-in rappresentano il 6,4% delle immatricolazioni nel mese di dicembre 2021 e il 4,7% del cumulato annuale, un dato che vale il doppio rispetto al 2020.

Bene, infine, anche il segmento delle auto 100% a batteria, che nel mese di dicembre 2021 arrivano al 7% delle nuove immatricolazioni, per un 4,6% del cumulato gennaio-dicembre 2021, anche qui con un raddoppio netto sul 2020.

Previous articleBayWa r.e., al via progetto per grande parco solare nel Regno Unito
Next articleTerna migliora la qualità della rete elettrica in Sicilia con nuovo elettrodo